Alma de Nogal : Los Chalchaleros

viernes, 10 de marzo de 2017

Glifosato: anche la Toscana verso il bando.

Salute

Glifosato: anche la Toscana verso il bando


CATEGORIE: Salute




glifosato
La Toscana contro il glifosato, l'erbicida più utilizzato al mondo che lo Iarc considera probabile cancerogeno
Il Consiglio Regionale della Toscana ha approvato all’unanimità la mozione “Principio di precauzione e glifosato” presentata da Sì Toscana a Sinistra, che ha spiegato: “La mozione impegna la Giunta regionale a rimuovere il glifosato da tutti i disciplinari di produzione e ad escludere immediatamente dai premi del Programma di Sviluppo Rurale le aziende che ne facciano uso; a sostenere sul territorio approcci agro-ecologici per migliorare la fertilità dei suoli, diversificare le produzioni, aumentare la capacità di sequestro di carbonio, garantire raccolti adeguati e affrontare il controllo dei parassiti e delle erbe seguendo e monitorando le dinamiche naturali. 

La mozione impegna anche la giunta regionale ad intervenire presso il Governo per l’applicazione del principio di precauzione a livello nazionale ed europeo, in nome della tutela della salute pubblica, vietando definitivamente e in maniera permanente la produzione, la commercializzazione e l’uso di tutti i prodotti fitosanitari che contengano il principio attivo 'glyphosate'”.

Secondo  Maria Grazia Mammuccini, portavoce della Coalizione #StopGlifosato,  “Si tratta di un importantissimo passo in avanti nella battaglia che la società civile porta avanti da un anno, da quando lo Iarc di Lione ha introdotto il glifosato tra i prodotti probabilmente cancerogeni per l’uomo. Dopo l’analoga iniziativa della Regione Calabria, la Toscana fa un passo decisivo: l’impegno si tradurrà in breve in atti normativi concreti. 

Intanto le associazioni riunite nella coalizione #stopglifosato hanno scritto una lettera al ministro dell’agricoltura Maurizio Martina in vista del Consiglio dei Ministri dell’agricoltura Ue. Le associazioni chiedono che venga attuata una politica eco-sostenibile e aiutare gli agricoltori europei a produrre cibo sano e senza pesticidi.

La Commissione europea ha concesso una proroga fino alla fine del 2017 all’uso del glifosato, erbicida molto usato in agricoltura e sospetto cancerogeno, in attesa del parere dell’Agenzia europea sulle sostanza chimiche. 

Intanto i cittadini europei si sono mobilitati ed è partita in tutta Europa la raccolta firme per l’iniziativa dei cittadini europei (ICE) “per chiedere alla Commissione Europea – ribadiscono le associazioni – il divieto totale dell’uso del glifosato, un erbicida dannoso per l’ambiente e  probabilmente cancerogeno per l‘uomo. 



Hai un account google? clicca su:


Imagen de la noticia para glifosato de ilfattoalimentare.it

Calabria e Toscana tagliano i finanziamenti agli agricoltori che ...

ilfattoalimentare.it-6 mar. 2017
Dopo la Calabria, anche la Toscana si impegna a eliminare l'erbicida glifosato, usato comunemente in agricoltura e presente in oltre 750 ...

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada